02 Marzo 2024
Blog

Aliona, fuggita con due figlie dalla guerra in Ucraina oggi ama la città di Paola oltre ogni limite.

Calabria da scoprire...
scritto da Pugliese il 17-07-2023 21:00

Nella nostra Calabria c'è Aliona… È un essere speciale, fuggita dalla guerra in Ucraina, ha scoperto di amare Paola, dove vive. Il suo è un amore sincero e basta sentirla per capirlo… Lei scrive “puoi visitare migliaia di luoghi turistici, ma provo la gioia più grande quando, camminando senza pensare per le strade della mia amata Paola, trovo un altro vecchio cortile, strada o solo un angolo che non ho mai visto prima…
È stata davvero una fortuna incontrarla e con lei siamo riusciti a fare quattro chiacchiere.

Possiamo sapere qualcosa di te?
Sono nato nella parte centrale dell'Ucraina. Mi chiamo Aliona. Ora vivo a Paola in Calabria. Sono stata trasferita qui dalla Sicilia. Lavoro da remoto come capo di uno dei dipartimenti dell'American Renovation and Construction Company. Ho due figlie, che sono diventate il motivo del mio trasferimento in Italia dopo l'inizio della guerra in Ucraina. Volevo che i bambini si trovassero in uno dei posti più belli del pianeta durante questo periodo terribile. Nel tempo libero faccio sport, aiuto le donne nel riuscire a rivelare la loro femminilità, pratico la meditazione. Sono appassionata di fotografia e mi piace viaggiare”.

Cosa ti ha colpito di più della città di Paola e dei calabresi?
Arrivando per la prima volta a Paola, ho capito che non ci si può innamorare davvero non solo di una persona, ma anche di un luogo. È molto difficile descriverlo a parole: questa città è un paradiso. C'è tutto qui: montagne che mi danno un senso di sicurezza, un mare che calma e lava via tutti i pensieri onda dopo onda e ti riempie di energia, panorami incredibili, il suono delle campane delle chiese, strade sature di storia e di secoli. E soprattutto, non c'è turismo di massa. Questo è il vero sud Italia. Senza falsità, con un'energia speciale. Qui ci sono persone che non dimenticano di sorridere e dirti parole gentili, nonostante il trambusto della vita quotidiana. Da straniera mi ha colpito il fatto che se mi rivolgo a qualcuno con una domanda su come trovare un posto, le persone mettono da parte i loro affari e non solo mi dicono dove trovare un posto, ma mi portano personalmente nel posto in cui ho bisogno di andare, dopodiché ti offriranno anche da bere un caffè. È interessante comunicare con i calabresi, conoscono la loro storia, amano le loro tradizioni e non guardano lo straniero come un estraneo, non lo lasciano da parte come un estraneo, ma lo accolgono con ospitalità e fanno di tutto per farlo sentire come a casa”.

Perché hai deciso di dedicare il tuo profilo Instagram alla città di Paola? Potrebbe fare lo stesso per un'altra città calabrese in futuro?
Ci sono tante cose interessanti in questa città, tanta bellezza, ma quasi non trovavo foto di questi luoghi su Instagram. Camminando per le strade, ammirando ogni angolo, alla fine ho deciso di iniziare a condividere le mie emozioni su Instagram attraverso le foto. In pochi mesi mi sono resa conto che lo stavo facendo per un motivo. Ho iniziato a ricevere lettere di ringraziamento da persone provenienti da diverse parti d'Italia che hanno dovuto lasciare la loro città natale di Paola molti anni fa per vari motivi. Ho follower anche dall'Australia, Nord e Sud America, i cui antenati erano di Paola. Queste persone sono contente di aver potuto trovare molte foto del luogo in cui hanno le loro radici. Inoltre, grazie alla mia pagina, questa città è già stata visitata da diversi italiani che prima non avevano sentito parlare di Paola, ma hanno saputo di questa città da me. Sono rimasti molto sorpresi dal fatto che un posto così bello sia molto poco conosciuto. Ho viaggiato molto lungo la costa occidentale della Calabria, ho molte foto di diverse città. Ma non ho ancora deciso in che formato mostrare queste foto”.

Se dovessi provare a convincere qualcuno a venire Paola cosa gli diresti?
Se avessi bisogno di convincere qualcuno a visitare Paola direi: c'è solo bisogno che tu venga qui… Perché subito dopo lasceresti tutto pe trasferirti qui a vivere”.

Sei ucraina e ti sei trasferita qui in Italia quando è iniziata la guerra: se potessi mandare un messaggio di pace al lettore cosa diresti?
Direi che ognuno di noi ha una sola vita. Pertanto, è necessario viverla senza dimostrare qualcosa a qualcuno, senza obbedire alle regole, ma come sente il tuo cuore, vai dove ti portano i piedi, non aver paura di rompere... e sappi sempre che una casa non è una proprietà. Una casa è lì dove ti senti bene, non importa dove sia. Viviamo tutti sullo stesso pianeta. Abbiamo tutti un sacco di spazio. Non c'è bisogno di dare la vita per un pugno di terra. La vita è la cosa più preziosa. Puoi dare la tua vita solo per la vita di un'altra persona. Non c'è nient'altro che valga la pena di essere pagato con una vita umana”.

© Calabria Experience 17 luglio 2023


Realizzazioni siti web calabriainweb.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo E-mail per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account
cookie